Blog
Adulterio, infedeltà, avventure

incontri-adulteri.jpg

Incontri adulteri in biblioteca

11/03/2014, 15:45

Non pensavo che avrei potuto incontrare il mio amante tra i libri. E’ vero adoro leggere, perdermi tra le pagine e lasciarmi andare alla fantasia, però avevo sempre visto la biblioteca come un posto di studio o riflessione, non avevo mai pensato ad essa come un’alcova per incontri adulteri. Invece proprio lì ho incontrato Filippo. Ricordo ancora la prima volta che l’ho visto: indossava una felpa blu e aveva uno zaino poggiato sulla sedia accanto, l’unica libera. Appena mi ha vista ha liberato la sedia, regalandomi lo sguardo più sensuale che io abbia mai incrociato. Fin da subito ha approfittato della nostra vicinanza per spiarmi da dietro gli occhiali, per sfiorarmi il gomito e… farmi sentire di nuovo una donna desiderata! Non avevo mai avuto incontri adulteri in vita mia prima di quel giorno. Anzi ho sempre pensato che non l’avrei mai fatto. Invece prima di lasciare la sedia gli ho passato un bigliettino con scritto di vederci tra qualche minuto nel reparto “classici greci e latini”. Lì c’è stato il bacio più bello della mia vita, quello che mio marito non mi ha mai saputo regalare. Mi è sembrato di toccare il cielo con un dito e nei giorni successivi avevo la sensazione di camminare a 10 metri da terra. Sullo stesso bigliettino Filippo ha scritto il suo numero di telefono. Da quel momento abbiamo iniziato ad organizzare i  nostri incontri adulteri quasi ogni settimana, ogni volta in un reparto diverso della biblioteca. Ogni giorno erano baci, rubati, consumati, strappati, tutti belli e diversi l’uno dall’altro. Nonostante i nostri siano stati incontri adulteri intenzionali e consapevoli non considero il nostro rapporto durato ben 6 mesi un tradimento nei confronti di mio marito. Innanzitutto non siamo andati mai fino in fondo: i nostri sono stati solo baci e poco più. Il secondo aspetto da considerare poi è che per me è stata un’esperienza anche intellettuale che non ha cambiato in alcun modo il rapporto con mio marito. E’ stato come se la mia passione più grande, la letteratura, avesse mandato il suo angelo più bello e dannato ad accogliermi e a darmi quello che mi mancava come donna.

Redazione

CREA IL TUO PROFILO ANONIMO

facile
discreto
sicuro