Blog
Adulterio, infedeltà, avventure

perche-tradire-lei.jpg

Perché tradire lei

12/02/2015, 17:54

Quali sono le motivazioni per le quali tradire la propria lei? Spesso è la domanda che si sentono porre da amici e confidenti molti uomini. Eppure questa domanda, ad una prima impressione naturale e quasi scontata, nasconde una visione molto limitata del rapporto a due. Secondo l’esperienza di molte persone che hanno avuto l’occasione di tradire, infatti, si tradisce la propria lei per lo stesso motivo per cui si compra un vestito nuovo, ci si iscrive ad un corso di lingue, si parte per un viaggio o ci si pongono nuove sfide. Tradire lei significa mettersi in gioco, mettere alla prova la propria capacità di seduzione e sentirsi uomini fino in fondo. Il maschio è in tutte le specie conquistatore, anche in quella umana. Limitarsi nel comportamento della seduzione, dell’attrazione e della conquista, significa mettere un freno alla propria natura e porsi dei limiti che rendono difficile la propria realizzazione personale. E si sa che l’amore vero sboccia solo quando si ha un equilibrio perfetto con se stessi e con il proprio essere. Porre dei freni in seguito a convenzioni sociali ormai obsolete significa rinunciare ad un sentimento puro e sincero. Non bisogna dunque chiedersi perché tradire lei, bisogna semplicemente lasciarsi andare al richiamo del proprio istinto, come avviene quando ci lasciamo andare al nostro desiderio di soddisfare la fame di esperienze nuove. E bisogna essere aperti anche nei confronti del partner per permettere che anche nostra moglie o la nostra fidanzata abbia la possibilità di sentirsi completamente libera, per poi tornare ancora più felicemente nelle nostre braccia. Una volta provata l’esperienza di tradire lei, infatti, si ha la convinzione che stare con il partner sia una scelta consapevole ed informata, e non un comportamento determinato da abitudini o dall’assuefazione allo scorrere del tempo. Cos’è questo, se non amore?

Redazione

CREA IL TUO PROFILO ANONIMO

facile
discreto
sicuro