Blog
Adulterio, infedeltà, avventure

tradire-pausa-pranzo.jpg

Tradire in pausa pranzo

02/07/2016, 12:36

Ogni momento è buono per tradire, soprattutto online. Tra un pc e uno smartphone il tradimento è sempre a portata di mano, basta solo tenere gli occhi ben aperti e fiutare mogli e mariti in agguato come squali intorno ad una preda.

Ma perché fare tutta questa fatica quando, se ci pensiamo bene, c’è un momento della giornata in cui, non solo siamo fuori casa, ma siamo anche liberi da qualsiasi impegno di lavoro? 

La pausa pranzo: l’oasi felice della giornata lavorativa, ideale per concedersi un sano e piacevole scambio di battute in chat, dal sapore anche un po’ “hot” con chi più preferite. In quell’ora potete tranquillamente dedicarvi a voi stessi e dar libero sfogo alla fantasia e ai vostri istinti. Chiudete bene la porta, mettetevi comodi, sgranchite i polpastrelli e concedetevi alla scappatella virtuale…

Tuttavia, c’è ancora chi continua a sentirsi ispirato dal calar della notte e aspetta che il consorte caschi tra le braccia di morfeo per dare il via al rito del tradimento. Rigorosamente vietato rimanere a letto muniti di cellulare; la luce accecante dello schermo potrebbe infastidire chi vi dorme accanto e sicuramente sareste soggetti a incalzanti domande. Trasferitevi in salotto o nello studio, insomma, sufficientemente lontano da avvertire i passi del “nemico” in avvicinamento e distruggere le prove.

Redazione

CREA IL TUO PROFILO ANONIMO

facile
discreto
sicuro