scappatella-domicilio.jpg

Scappatella a domicilio

04/02/2014, 15:50

Il 42% degli italiani cerca l’amante dietro casa

L’erba del vicino è sempre più verde, cita un noto detto popolare italiano; e tale propensione ad apprezzare le primizie del vicino più di quelle che si hanno in casa propria, sembra rispecchiare perfettamente l’attitudine dei fedifraghi; è infatti dimostrato che il 42% degli italiani inclini al tradimento ricerchino qualcuno con cui condividere la propria propensione direttamente dietro casa, come dimostrato dal sondaggio di Incontri-ExtraConiugali.com, portale dedicato alle scappatelle.

Cadono tutti i presupposti secondo i quali avere un amante in ogni città fosse il modo migliore per gestire non solo la relazione con il partner a casa, ma anche con l’amante in ogni dove. Le cose son cambiate, come dimostrano i dati rilevati grazie all’app del portale di incontri extra-coniugali in cui è possibile non solo trovare un potenziale amante, ma verificare anche a che distanza si trovi. Dall’indagine è infatti emerso che la ricerca dell’amante si svolge essenzialmente nella propria città, nello specifico in un raggio di 10 – 20 km, proprio per accrescere quell’innegabile valore di pericolo insito nella trasgressione del tradimento.

Dato sorprendente se non si prende in considerazione il fatto che grazie a queste nuove tecnologie, organizzare incontri in completa riservatezza e anonimato è assai più facile rispetto agli anni passati in cui, per accordarsi sul successivo incontro, era necessario nascondersi in bagno con il filo del telefono che collegava una stanza all’altra; in base ai dati emersi si arriverà forse ad affacciarsi alla finestra per un accordo face to face?

Il 36% sceglie di cercare le proprie scappatelle nei paesi limitrofi, non correndo il rischio di incontrare il proprio amante durante la spesa al supermercato con la moglie il sabato pomeriggio, ma non vuole prendersi la briga di fare troppa strada, aumentando conseguentemente il coefficiente di rischio secondo cui più si teme di essere scoperti durante “il fattaccio”, maggiore sarà l’eccitamento.

Alex Fantini, fondatore del portale specializzato in scappatelle che ha di recente lanciato sul mercato italiano la App del tradimento, esprime il suo parere al riguardo: “Sono sinceramente sorpreso da questo dato, poiché siamo un po’ tutti legati all’archetipo del marinaio che ha una donna in ogni porto, non dietro la porta di casa; evidentemente questo secolo che ci sta migliorando la vita, ha fatto impigrire anche i fedifraghi che sono evidentemente ben contenti di correre il rischio di esser scoperti pur di non fare troppa strada”.

Resiste una fetta di puristi (il restante 23%); magari si tratta dei precursori del genere, di quelli che, va bene il rischio ma è sempre meglio fare le cose in estrema sicurezza. Disponibili a trasferte, preferiscono cercare la propria scappatella ben lontani da casa, città e regione; insomma dei traditori davvero sicuri.

Redazione

CREA IL TUO PROFILO ANONIMO

facile
discreto
sicuro