colori-tradimento.jpg

I colori del tradimento

09/07/2013, 15:27

Rosso per la donna e nero per l'uomo

In un tempo non troppo lontano, esistevano essenzialmente tre categorie per classificare i colori dei capelli: biondi, castani e mori (neri), ma adesso che uomini e donne in maniera indifferenziata utilizzano tutte le tonalità dell’arcobaleno per tingersi i capelli, di che colore è la capigliatura del traditore? Il sito Incontri-ExtraConiugali.com ha chiesto ad un campione dei suoi iscritti di che colore avessero i capelli ed il dato emerso è il seguente: rosso per le donne e nero per gli uomini.

Che l’abito non faccia il monaco, come cita un proverbio assai popolare in Italia è indubbio, ma è pur vero che esistono delle caratteristiche fisiche che rendono l’uomo, o la donna, incline alla tentazione del tradimento; come lo dimostra il dato emerso dal sondaggio effettuato sugli iscritti al sito specializzato in scappatelle. 

Il rosso è il colore che indossano le donne che cedono al tradimento: sui capelli e non solo. Il rosso, in tutte le sue sfumature è il colore che meglio incarna il senso di una scappatella, facendo emergere la passione insita in un tradimento che, nella maggior parte dei casi, scatta quando si è insoddisfatti della propria vita coniugale e si decide di ricercare e ritrovare altrove la propria passione. La chioma rossa, che sia fluente, rasata alla moicana, riccia, liscia o mossa, raggiunge una percentuale del 37%

Al secondo posto, sempre per quanto riguarda l’universo femminile, si piazzano le sfumature scure: dal castano scuro, al mogano al nero corvino, con una percentuale del 28%. I capelli scuri sono un indice di sicurezza, rendono un aspetto fermo e deciso, proprio come il coraggio, qualità necessaria per tradire, unita alla voglia, alla base di qualsiasi scappatella.

Con un dato in completo contrordine rispetto alle aspettative e soprattutto rispetto all’immaginario collettivo sui capelli biondi, le bionde raggiungono una percentuale del 25%. Il restante 10% può definirsi multi color: rientra in tutte le sfumature di capelli non chiaramente classificabili in quelle sopra elencate.

Risultati inversi per quanto riguarda il colore dei capelli degli uomini, e divisione più netta rispetto alle donne anche per le diverse opportunità di “tinte”. 

I capelli scuri raggiungono una percentuale del 41%; e quando si parla di uomini, per scuro si intende tutta quella varietà di colori che va dal castano scuro al nero. Un dato che fa riflettere anche sulla probabile età dei fedifraghi; poiché è noto che l’invecchiamento dei capelli nell’uomo sia antecedente a quello della donna, perciò più scura è la chioma più giovane è il traditore; anche se ormai non è da escludere la possibilità di tingersi i capelli anche per i maschietti.

Chi rifiuta ogni artificio di tinta, sono invece i brizzolati, che raggiungono una percentuale del 37%. Del resto, un uomo maturo, che ha alle spalle più esperienze e relazioni, è più portato a tradire anche per fuggire a relazioni coniugali o, come è ormai noto, per salvarle. 

Redazione

CREA IL TUO PROFILO ANONIMO

facile
discreto
sicuro