ferragosto-amante3.jpg

A Ferragosto si tradisce anche l’amante

19/08/2015, 16:29

Al culmine dell’estate si registra il picco di tradimenti… anche nei confronti dell’amante abituale

“Agosto moglie mia non ti conosco” recita la saggezza popolare… ma il detto andrebbe aggiornato in “agosto moglie e amante mia non vi conosco”: secondo un’indagine esplorativa condotta su un campione di iscritti al sito specializzato in rapporti fedifraghi Incontri-Extraconiugali.com si registra infatti come le ferie di agosto siano sempre di più il periodo in cui si tradisce… non solo il partner ufficiale, ma anche l’amante abituale.

Questo “doppio tradimento” coinvolge il 66% degli iscritti al portale dell’infedeltà che, pur avendo già un amante “storico”, dichiarano di essere comunque intenzionati a cercare nuove avventure durante le vacanze o nell’afa della città deserta a Ferragosto. Oltre la metà di questi fedifraghi estivi sono donne, mentre più “fedeli”, almeno nei confronti dell’amante, sembrano essere gli uomini, leggermente più propensi a dedicare il periodo simbolo dell’estate al coniuge o all’amante senza cercare ulteriori avventure. 

Le motivazioni della scelta del culmine dell’estate per essere ancora più fedifraghi sono quelle della necessità di staccare completamente la spina dimenticandosi per un po’ di tutti i legami del resto dell’anno: chi tradisce dichiara di avvertire in questo periodo un maggiore desiderio di incontrare nuovi partner e sperimentare sfruttando al massimo l’ultimo mese dell’estate per vivere nuove esperienze. 

“Il periodo di Ferragosto viene vissuto come il momento della trasgressione”, spiega il fondatore del portale Incontri-Extraconiugali.com Alex Fantini, “una sorta di carnevale estivo in cui tutto è lecito e ci si può abbandonare completamente allo spirito di una vita da assaporare appieno e senza rimorsi prima del ritorno dell’autunno”.

Anche l’occasione, si sa, fa l’uomo ladro, e molti traditori hanno semplicemente intenzione di approfittare del periodo più vacanziero dell’anno e della distanza fisica dai “soliti” partner, dai quali sarà ben più facile svincolarsi in occasione della propria o loro partenza.

In ogni caso, ben l’83% degli intervistati ritiene di non mettere in discussione i suoi rapporti abituali a causa delle nuove avventure estive, ulteriore riprova del fatto che le scappatelle non influiscono sulle proprie situazioni stabili, siano esse ufficiali o ben più stimolanti relazioni clandestine di lunga durata.

“Un nuovo flirt fa sempre bene”, ci spiega ancora Alex Fantini: “ogni avventura rappresenta una salutare fuga dalla routine quotidiana, e nel periodo più caldo dell’estate anche dall’amante fisso, il quale per certi versi può in questa circostanza entrare a far parte dell’abitudine”. Allora si avverte il bisogno di trasgredire nuovamente con nuovi partner che sappiano emozionare e intrigare… Poi da settembre si tornerà al trantran di sempre con le batterie ricaricate di emozioni e ricordi, pronti per un altro anno in compagnia di moglie e amante… fino al prossimo Ferragosto.

Redazione

CREA IL TUO PROFILO ANONIMO

facile
discreto
sicuro