Blog
Adulterio, infedeltà, avventure

corna.jpg

Tradire la moglie danneggia davvero il matrimonio?

01/02/2015, 17:52

Siamo sicuri che tradire la moglie sia sempre e comunque qualcosa di negativo per il matrimonio? Spesso si dice che una scappatella ogni tanto cementi il rapporto stabile, e che le coppie che superano l’infedeltà da parte di uno dei coniugi diventino più salde ed affiatate. Forse ci si dovrebbe liberare dei falsi moralismi e rendersi conto che il tradimento può divenire un’occasione per rompere la routine di un matrimonio spento, se non un vero e proprio stimolo a trovare nuovi modi per mantenere accesa l’antica passione, altrimenti inesorabilmente destinata a spegnersi. Di per sé tradire la moglie non è un fatto negativo, né tantomeno testimonia una mancanza d’amore per la partner da parte del marito infedele. Fa invece parte dell’evoluzione della vita della coppia e degli equilibri del rapporto, che in alcuni casi contribuisce ad assestare e rinnovare. E poi troppo spesso si dimentica che per i maschietti il tradimento è una vera e propria necessità biologica funzionale al benessere psichico: l’uomo è “programmato” per diffondere il patrimonio genetico nella maniera più ampia possibile e i tentativi di imbrigliare questo comportamento innato sono solo una forzatura culturale dettata da precetti sociali imposti. Che il matrimonio sia un patto di fedeltà non certo naturale, ma culturale, è d’altronde evidente, basti pensare alle concezioni del mondo diverse dalla nostra in cui la poligamia è ammessa, da quelle delle comunità dei mormoni ai paesi di religione musulmana. Il matrimonio come istituzione che dura “finché morte non vi separi” ed in cui tradire la moglie è considerato un gesto riprovevole, poteva anche avere senso 500 anni fa, ma andrebbe ripensata in una società in cui la durata della vita media degli individui si è notevolmente allungata, con un’aspettativa che si è assestata ben oltre i 70 anni per i paesi industrializzati. In questo contesto ha davvero senso pretendere la fedeltà assoluta per tutto questo tempo? O tradire la moglie non andrebbe piuttosto vista come un’efficace valvola di sfogo capace di mantenere acceso l’amore coniugale?  

Redazione

CREA IL TUO PROFILO ANONIMO

facile
discreto
sicuro