Blog
Adulterio, infedeltà, avventure

crisi-settimo-anno.jpg

La crisi del settimo anno si supera in rete

06/02/2014, 15:23

Il matrimonio è per molti la coronazione di un sogno, sentirsi dire vivrete felici e contenti per sempre è il raggiungimento di una meta tanto auspicata. Per sempre, ne siamo sicuri? Forse sarebbe più corretto dire che il matrimonio è eterno fino a quando le cose non si complicano e la monotonia dell’abitudine non diventi una costante del rapporto. Da vari studi del settore, è emerso che la felicità coniugale può durare al massimo sette anni; dopo questo lasso di tempo scatta, infatti, la famosa crisi del settimo anno.

Dallo stesso studio, inoltre, emerge che a risentire di questa crisi siano soprattutto gli uomini. Ed ecco che sempre più mariti – dopo i sette anni di matrimonio - vanno alla ricerca di nuovi stimoli, nuove emozioni e nuove tentazioni.

Quale modo migliore per trovare nuovi stimoli se non quello di cercarli sulla rete che rappresenta sempre di più un’accattivante fonte peccaminosa dove poter fare nuove interessanti conoscenze che permettano di guardare con occhi diversi il proprio rapporto?  Dopo sette anni di matrimonio, dunque, l’uomo ha bisogno di conoscere altre donne, intrattenendo con loro inizialmente delle conversazioni diverse da quelle che intraprende ogni giorno con la moglie; e ha bisogno di vivere nuovi sensazioni, soprattutto quella più invitante del vivere una relazione clandestina con una donna che non sia la sua. Un piccolo tradimento quindi, in certi casi può servire a smorzare i toni abitudinari del matrimonio e poter ricominciare, magari, con un nuovo spirito. D’altro canto però, se tradendo la propria moglie l’uomo capisce che la crisi non era passeggera, sarà un trampolino di lancio per decidersi finalmente di cambiare abitudini e cambiare donna.

Redazione

CREA IL TUO PROFILO ANONIMO

facile
discreto
sicuro