Blog
Adulterio, infedeltà, avventure

perche-tradimento-femminile.jpg

I perché del tradimento al femminile

05/12/2014, 17:46

Lunedì il calcetto. Martedì e mercoledì la Champions League. Giovedì il torneo alla play station con gli amici. Venerdì sul divano a riposarsi. Domenica il campionato. Sono generalmente queste le attività che impegnano le settimane dell’italiano uomo-medio; e l’unico giorno che quest’ultimo può dedicare alla propria moglie o compagna di vita è il sabato: ma può bastare in una relazione un solo giorno su sette?

La risposta è ovviamente negativa. Ogni relazione che si rispetti, necessita di tempo da poter dedicare al proprio partner e quando il partner in questione è una donna, il tempo da poterle dedicare deve obbligatoriamente aumentare perché il suo bisogno di affetto va colmato con tre semplici ma essenziali ingredienti: affetto, attenzioni e disponibilità! Le donne odiano sentirsi relegate al ruolo di un intermezzo settimanale al pari di una partita a calcetto o una commissione in banca; e questo motivo è uno tra i principali a spingerle a cercare altrove le attenzioni che non ricevono all’interno della propria relazione.

Secondo una rilevazione condotta di recente dallo staff di Incontri-ExtraConiugali.com, le donne tradiscono principalmente – e giustamente – per tre motivi, o meglio, per tre diversi tipi di mancanze:

Mancanza di attenzioni: quando si comincia a prestare troppa attenzione a se stessi, dimenticando la persona che si ha al proprio fianco, si deve essere pronti a correre il rischio di esser traditi, perché la disponibilità non trovata all’interno della coppia verrà cercata altrove…

Mancanza di interessi comuni: dimenticate il detto secondo il quale “gli opposti si attraggono”; se non si possono condividere anche semplici cose come il cinema e gli svaghi, considerando anche il tempo dedicato a lavoro e impegni personali, è difficile riuscire a trovare altri momenti da trascorrere insieme. Dunque accade che ci si allontani, che si conoscano nuove persone e si cominci a “condividere” con loro.

Mancanza di passione: quest’ultimo è un punto imprescindibile senza il quale è impossibile prevedere la buona riuscita di una relazione. Quella verve che anima i rapporti a due, che li rende travolgenti e coinvolgenti, è difficile da creare se non scatta naturalmente - perché infondo è tutta questione di essenza, di lasciarsi trascinare dai propri sensi e non pensare a null’altro - e non è detto che ogni coppia riesca ad instaurarla, ed è proprio per questo che nascono le scappatelle.

Redazione

CREA IL TUO PROFILO ANONIMO

facile
discreto
sicuro